Venere

Nuvole strizzate di notti e stelle
fotogrammi eterei di albe stropicciate.
Venere indugia
un ultimo bacio riflessa negli occhi del mare
tentazione di una notte
tanto immaginata da esser quasi vissuta.
Sfiorirsi nell’attesa
tamburi di cuore
braccia forti ad avvolgere respiri lievi
pelle avida di intrecci e silenzi
bocca di sole rosso ciliegia.
Cadono abiti di certezze e inibizioni
il tempo diventa cornice e benedizione
di questa notte
tanto desiderata
mai vissuta,
al riparo da noi.