Per quale amore

Sei delicato quando dormi,
muto.
Dolcemente distesa
in te la vita
sensualmente riposa.
Non dormo,
resto in ascolto.
Poesia il tuo respiro
più di ogni calda
ispirata parola,
più della pioggia
fuori,
incessante.
Mi affianco a te,
leggera,
rubando il tempo
del tuo ansimare lento
e mi domando
per quale mai incomprensibile
infinito
insensato amore
tu sia qui,
ancora,
inconsapevolmente mio.