Cime ardenti

Cime innevate
dalle ombre pendenti…
Contate i minuti
dei miei silenzi più lenti.

Cime appuntite…
Confini d’armistizi…
Pungolate mie vite
nei bianchi solstizi.

Cime infiammate
da soli morenti…
Con asciutte dita
vi spengo taglienti.

Stoppini di pietra
vi lascio fumanti…
Da venti spazzate
le cime vostre urlanti.

Attillata la quiete
m’avvolge finalmente…
Soave cetra d’Orfeo
m’accarezza… cuore e mente.