Storia di un amore

Eravamo una spiaggia privata,
Tu le onde, io la sabbia.
Tu venivi e te ne andavi quando volevi,
mentre io rimanevo sempre nella tua attesa.
Tu così instabile, io così statica.
A volte arrivavi impetuoso da farmi a pezzi,
altre volte arrivavi così calmo da lasciarmi tranquilla.
Amavo il rumore delle tue onde,
perché anche se ti giravi di nuovo verso il mare
sapevo che portavi con te una parte di me.